Suini, a Treviso macellazione domestica semplificata

suissNuova procedura pilota, più semplice e deburocratizzata, che prevede la presenza di una "persona formata" e fa venire meno l'intervento del veterinario. L'ordinanza del Comune di Treviso è stata adottata considerando che la gestione della macellazione possa essere effettuata da norcini qualificati ed adeguatamente formati e l'attività di controllo da parte dell'AULSS possa essere concentrata su un campione casuale statisticamente significativo di attività di macellazione calcolato su una numerosità che consenta con un livello di confidenza del 95%, di rilevare eventuali situazioni improprie di igiene di macellazione presenti ad un livello inferiore al 2%. In base alla nuova procedura il veterinario interverrà solo in quei casi in cui la persona formata segnalasse al Servizio Veterinario un'anomalia sull'animale vivo o nelle carni dopo la macellazione. La qualifica di "persona formata" si acquisisce partecipando ad un corso organizzato dai Servizi Veterinari dell'Ulss 9 e superando la prova finale. La nuova procedura semplifica anche le modalità di segnalazione dei capi che viene effettuata solo al Servizio veterinario dell'Azienda Ulss 9. Le persone che allevano suini per autoconsumo, quindi, almeno tre giorni prima di macellarli, notificheranno la macellazione a domicilio al Servizio Veterinario (di persona, via fax o via e mail), specificando che la macellazione verrà effettuata da "persona formata". L'Amministrazione comunale stima che il numero di richieste di macellazioni di suini a domicilio possa incrementare nel tempo, per cui in tal caso si calcola un numero di visite ispettive da effettuare superiori. Sono stati indetti corsi di formazione di 'persona formata' alla macellazione dei suini a domicilio con varie edizioni finalizzati ad effettuare in modo adeguato, nel rispetto del benessere animale, tutte le operazioni di movimentazione, stordimento e dissanguamento degli animali; riconoscere i sintomi clinici di malattia negli animali vivi ed a riconoscere attraverso le caratteristiche delle lesioni a carico degli organi, le principali patologie che colpiscono il suino; applicare i criteri di buona prassi igienica durante le fasi di sezionamento e di trasformazione delle carni.

Il Servizio Veterinario dell'Azienda ULSS 9 Treviso assicurerà un monitoraggio dei suini macellati in presenza di una 'persona qualificata' alla macellazione secondo il piano predisposto nella valutazione dei rischi. Per gestire la richiesta di macellazione di suini da parte di persone sprovviste di qualifica, così come quelli che detengono suini da meno di 30 giorni , sono disponibili in loco infrastrutture di macellazione riconosciute ai sensi del regolamento (CE) n.853/2004 sufficienti a soddisfare tali esigenze e pertanto tali privati non beneficiano dell'art. 13 del r.d. 3298/28. Nel territorio dell'Ulss 9 sono più di 700 le famiglie che allevano almeno un maiale (sono un migliaio i capi) per poi macellarlo, attività che cade tradizionalmente tra la festività dei Santi e la fine di febbraio

 

Fonte: ANMVIO - Ottobre 2013

 

News Fnovi

Giuramento professionale

ippocrate.jpg - 2.60 Kb

PROMETTO SOLENNEMENTE

Di dedicare le mie competenze e le mie capacità alla protezione della salute dell'uomo, alla cura ed al benessere degli animali, promuovendone il rispetto in quanto esseri senzienti.
Di impegnarmi nel mio continuo miglioramento, aggiornando le mie conoscenze all'evolvere della scienza;
Di svolgere la mia attività in piena libertà e indipendenza di giudizio, secondo scienza e coscienza, con dignità e decoro, conformemente ai principi etici, e deontologici propri della Medicina Veterinaria.