.. Un nuovo decoro per la Professione

Mi è capitato di recente  in un incontro  di carattere professionale di raccogliere le considerazioni e le opinioni che professionisti esterni hanno sui  veterinari della Provincia di Caserta. A torto o ragione la nostra professione sia per il passato, ma ancora piu’ per gli ultimi avvenimenti riportati dall’informazione è oggi considerata generalmente connivente e corresponsabile di quelle emergenze che hanno caratterizzato il nostro territorio, non da ultimo l’impiego illecito del vaccino RB51 negli allevamenti bufalini.  Considerazioni che generano dispiacere e rabbia in quanti non si riconoscono in questa superficiale generalizzazione, sappiamo inoltre quanto sia difficile scrollarsi di dosso  un’etichetta di negatività assegnata alla Provincia di Caserta e come purtroppo tra tanti buoni  risultati ed eccellenze si viene ricordati solo per gli episodi negativi.  Dobbiamo reagire, lavorare ed impegnarci,  deve essere un impegno prioritario di professionisti seri e diligenti, per  noi stessi, per il nostro decoro e per la nostra dignità professionale, dobbiamo nel nostro lavoro essere portatori  di una  cultura  della legalità e del rispetto delle regole, con impegno costante e quotidiano perché convinti che la cultura del raggiro, delle scorciatoie, delle furbizie è la condanna per il nostro territorio ad arretrare sempre di più. Convinti perché vogliamo ribaltare i pregiudizi, convinti perché possiamo contribuire al riscatto del nostro territorio. Convinti, come riporta il nostro giuramento: …”di svolgere la nostra attività in piena libertà e indipendenza di giudizio, secondo scienza e coscienza,con dignità e decoro, conformemente ai principi etici, e deontologici propri della Medicina Veterinaria.”

25/9/2013  -   Mario Campofreda

News Fnovi

Giuramento professionale

ippocrate.jpg - 2.60 Kb

PROMETTO SOLENNEMENTE

Di dedicare le mie competenze e le mie capacità alla protezione della salute dell'uomo, alla cura ed al benessere degli animali, promuovendone il rispetto in quanto esseri senzienti.
Di impegnarmi nel mio continuo miglioramento, aggiornando le mie conoscenze all'evolvere della scienza;
Di svolgere la mia attività in piena libertà e indipendenza di giudizio, secondo scienza e coscienza, con dignità e decoro, conformemente ai principi etici, e deontologici propri della Medicina Veterinaria.