Info Utili

Codice Deontologico 2017

Scritto da Mario Campofreda Visite: 807


Il Codice Deontologico è "il nostro miglior biglietto da visita" della professione veterinaria, secondo la definizione che nè dà il Presidente della Fnovi Gaetano Penocchio nel suo ultimo editoriale dedicato al vare del nuovo 'navigatore' della condotta professionale del medico Veterinario. " Stiamo vivendo un tempo di cambiamenti in atto- ha dichiarato Penocchio nella sua relazione al Consiglio Nazionale che si è da poco concluso. Il "paradigma etico non si è ancora messo a fuoco" e per questo il Presidente della Fnovi parla di "inevitabili altre fasi di riforma del Codice che si conferma nella sua natura dinamica".
Nella relazione all'Assemblea degli Ordini, Penocchio ha anche evidenziato il collegamento fra Codice Deontologico e le leggi vigenti che lo sorreggono e gli danno forza giuridica, invitando i Presidenti riuniti a "non depotenziare la funzione disciplinare dell'Ordine, a dare il giusto significato all'azione disciplinare, fino al suo ultimo grado di giudizio, da non esercitare con spirito punitivo, ma di giustizia e di sviluppo della girurisprudenza professionale".

 

CODICE DEONTOLOGICO

Le principali novità- Il nuovo Codice è un articolato riorganizzato che scende da 56 a 54 articoli, ma che approfondisce alcuni precetti e si arricchisce di una appendice di di approfondimento su alcuni articoli riguardanti il conflitto di interesse, nei settori maggiormente esposti ad esso, i concetti di 'scienza, coscienza e professionalità" e i principi di stesura e consegna della documentazione sanitaria (relazione clinica), da conservare per 10 anni "per la massima prudenza e sicurezza".
Ulteriori novità rispetto al Codice precedente, riguardano l'attività medico-legale, la sperimentazione scientifica, le tecnologie informatiche.