Archivio Articoli

Adempimenti professionali e anagrafe canina

Scritto da Mario Campofreda Visite: 1144

Ai Colleghi Libero Professionisti

Cari  colleghi il recente servizio televisivo di Striscia la notizia ha ingenerato dubbi ed incertezze in molti  sul ruolo e sulla responsabilità del Medico Veterinario riguardo l’erogazione di una prestazione medica su animale non iscritto all'Anagrafe Canina.

Voglio innanzitutto esprimere il mio dissenso da una tipologia di informazione giornalistica che tende a dimostrare teoremi precostituiti, puntando al sensazionalismo superficiale, che non permette di differenziare l'illecito da ciò che non è.

 

Detto ciò, al fine di chiarire quali sono le competenze e le responsabilità del Medico veterinario nell'effettuare prestazioni su animali non registrati all'anagrafe e microchippati, vi allego tre documenti sufficientemente esaustivi sull'argomento.

Occorre tuttavia comunque ricordare di adottare un diverso comportamento in occasione delle profilassi vaccinali riferite a malattie zoonosiche e relativi accertamenti diagnostici, anche ai fini del rilascio delle relative certificazioni.

Cordiali Saluti

DOC1

DOC2

DOC3

 

Il Presidente Dott. Mario Campofreda